LIVORNO, blitz delle donne in consiglio comunale

 

20 febbraio 2008 – Oggi pomeriggio una delegazione di 40 donne, appartenenti al collettivo C-Attive e all’Assemblea delle donne di Livorno (costituitasi nell’ultimo mese per organizzare una mobilitazione l’8 marzo in città), ha effettuato un blitz in Comune in occasione del Consiglio Comunale in riapertura per le 17. Ci siamo presentate dapprima di fronte alla fatidica porta 142, sede di Forza Italia, gentilmente prestata al consigliere di Alleanza Nazionale Ghiozzi, dove si raccolgono le firme per questa fantomatica petizione contro l’aborto. La stanza era ben chiusa achiave, abbiamo lasciato prezzemolo e volantini a ricordo di quale piega sia stata l’aborto clandestino. Proprio di oggi è la notizia di una ragazza cinese di Prato in fin di vita per non essersi affidata alle strutture sanitarie, ed i motivi per cui non lo ha fatto sono facilmente comprensibili.

Le manifestanti si sono dunque disposte di fronte all’ingresso della sala consiliare attendendo l’arrivo del Sindaco Cosimi per chiedergli di conto di questa iniziativa. Iniziativa non lecita non solo da un punto di vista etico e morale ma anche da una punto di vista di regolamenti comunali stessi. Ma si sa che la prepotenza e l’arroganza abita naturalmente a destra. Il Sindaco appena arrivato pare aver accolto la denuncia e ha tenuto a rassicurare che la faccenda è da considerarsi già risolta. Ovvero questa petizione non si farà, almeno nel Comune. "Bene – commentano le manifestanti – ci auguriamo che lo stesso Sindaco chiarisca con la città che cosa sia successo e come sia potuto succedere che Ghiozzi si sia permesso di fare un proclama del genere. Perchè da tutte le facce che abbiamo intercettato nell’antisala consiliare, tutti cadevano dal pero. Se non ci fosse stato questo intervento oggi, di sicuro la petizione sarebbe continuata, visto che l’articolo di invito a firmare è uscito sulla stampa domenica scorsa e lunedì mattina le firme era possibile farle. Ci siamo andate noi a controllare, (diciamo anche che non abbiamo trovato nessuno che volesse firmare) lunedì mattina. "

www.senzasoste.it

www.infoaut.org

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *